THE DUBLINERS Part 1 – The Dead

 

Testo: James Joyce 

Regia: Giancarlo Sepe

Interpreti: Giulia Adami, Lucia Bianchi, Paolo Camilli, Federico Citracca, Manuel D’Amario, Giorgia Filanti, Caterina Pontrandolfo, Federica Stefanelli, Guido Targetti e la voce di Pino Tufillaro

Produzione: Bis Tremila

Spettacolo disponibile per tutta la stagione 2015-2016

 

Il progetto de I 4 DUBLINESI (Wilde, Beckett, Joyce, Yeats) ha avuto inizio nel 2012 con la ripresa di Favole di Oscar Wilde ed ha avuto un secondo appuntamento con Beckett in camera da letto, due grandi successi, ora siamo a questo particolarissimo esperimento sullo spazio con The Dubliners/by James Joyce/15: The Dead - Part 1. L’anima della ricerca, secondo me, è proprio legata allo spazio scenico che ne condiziona ritmi e visioni, e certamente la meravigliosa chiesa di San Salvatore avrà la sua parte in questo allestimento. Niente palcoscenico come solo riferimento visivo, niente tribuna per il pubblico, solo una sorta di itinerario virtuoso che farà incontrare tutti i personaggi di Joyce come in una lunga panoramica, dove conosceremo le famose Epifanie dell’autore, che nella mestizia delle piccole storie di piccoli uomini, caverà dall’apatia e dalla immobilità del quotidiano quella luce poetica che alimenta un popolo privo di qualunque stimolo e qualunque proiezione. Joyce fugge da quella paralisi emotiva dei suoi concittadini, che nella serata dell’Epifania si celebra intorno ad un’enorme tavola per festeggiarsi, ipocritamente, tra canti e balli. Qui i morti, dice l’autore, sono più vivi dei vivi, loro hanno lottato fino all’ultimo…

                                                                                                                                      Giancarlo Sepe

 

“Uno spettacolo coinvolgente che, nella sua costruzione pare sintesi esemplificativa dell’arte di questo regista dalle raffinate immagini e invenzioni, che trovano il proprio senso intimo nell’uso delle luci, legato ai movimenti e in quello della musica con la sua inevitabile forza evocativa e sentimentale.” Paolo Petroni – Corriere della Sera

 

“Una performance colta e fantastica” Rita Sala - Il Messaggero 

 

Promo: https://www.youtube.com/watch?v=4TOiLLJhvd0 

Galleria di immagini